Urban Pride

Urban Art

Urban Pride – Street Art for Equality è un’opera realizzata durante Pride Month nel cortile interno del The Student Hotel Florence con l’intento di celebrare e supportare la comunità LGBTQ+.

Il grande murales, frutto della collaborazione tra A m’l rum da me e Studio Sofa, invade lo spazio della corte con forme fluide e campiture sgargianti, presentandosi come un vero e proprio inno alla potenza universale dell’amore.

 

 

Il progetto, concepito per interagire con gli spazi della corte, nasce con l’idea di creare una sorta di palco naturale per ospitare attività ed eventi dell’hotel, un invito all’inclusione e allo scambio. I colori scelti sono quelli dalla nuova bandiera LGBTQ+ disegnata da Daniel Quasar nel 2018. Questa versione include cinque colori in più, il bianco, il rosa, l’azzurro, il marrone e il nero, dedicati alla comunità di colore, a quella Transgender e alle persone affette da HIV.


Gli artwork dei due gruppi di artisti partono rispettivamente da due lati della corte, per poi unirsi al centro. Da un lato abbiamo Studio Sofa, che ha lavorato sul concetto di “Love is Love” raffigurando dei gesti semplici ma universali, come un bacio fra due figure femminili e l’intreccio di due mani che formano un cuore, il tutto caratterizzato dal loro stile distintivo fatto di grandi campiture essenziali. Al lato opposto troviamo il lavoro del collettivo A m’l rum da me, che vuole rappresentare la vivacità, la gioia, la bellezza e, sopratutto, la libertà che contraddistinguono il Pride. L’artwork, che usa tutti i colori della bandiera, è un vivace incastro di forme e figure gender fluid.

Il progetto, interamente curato da Elisa Basilissi e Irene Manetti, è stato documentato dal videomaker Guillermo Cajerball.

Back To Top